Sì, a condizione di essere in grado di riuscire a dimostrare in giudizio a mezzo di documenti e/o testimoni l’esistenza di tale rapporto di lavoro subordinato.