Si, ma solo a seguito di modifica degli assetti organizzativi dell’impresa; le mansioni devono comunque rientrare nella categoria legale di appartenenza del lavoratore e il mutamento di mansioni deve essergli comunicato previamente per iscritto a pena di nullità, conservandogli inalterata la retribuzione.
Diverse modifiche vanno concordate con il lavoratore nelle sedi protette di cui all’art. 2113 c.c.