No. Solo dall’inabilità permanente sofferta in misura pari o superiore al 6% e solo di parte del danno patrimoniale sofferto. Per il risarcimento degli altri danni sofferti e non coperti dall’INAIL dovrei rivolgermi al datore di lavoro.